Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Musica’

Capitolo conclusivo della saga: nel 2000 esce il primo album dei Coldplay (Parachutes), lanciato dal bellissimo singolo Yellow. Nel 2001 nasce la prima band virtuale: i Gorillaz. Nel 2003 debuttano i Darkness, di cui ho scelto Love is only a felling. Nel 2004 esce l’ultimo album degli U2, con il singolo Vertigo. Nel 2005 ho scelto di mettere gli Oasis perchè trovo che la canzone sia veramente molto originale, e il video bellissimo. Per il 2007 ho scelto di mettere una canzone del primo album solista di Dolores O’ Riordan, voce dei Cranberries.

2000

Coldplay – Yellow

2001

Gorillaz – Clint Eastwood

2002

Foo Fighters – All my life

2003

The Darkness – Love is only a feeling

2004

U2 – Vertigo

2005

Oasis – The importance of being idle

2006

Red Hot Chili Peppers – Snow (Hey Oh)

2007

Dolores O’ Riordan – When we were young

A fine lavoro ci tengo a precisare che ho inserito solo canzoni straniere per dare un’idea del panorama mondiale musicale degli ultimi 47 anni.

Annunci

Read Full Post »

Eccoci così arrivati agli anni 90, probabilmente i più conosciuti per quelli della mia generazione. Da notare nel 1991 l’uscita di Nevermind, l’album dei Nirvana più conosciuto e probabilmente il miglior album degli anni 90. Nel 1992 esce What’s up, canzone dei 4 non blondes molto bella, ma ho deciso di mettere One per rendere omaggio agli U2, non ancora citati. Nel 1996 ho deciso di mettere Born Slippy come rappresentanza di tutta la musica elettronica degli anni 90. Nel 1999 esce Californication, album dei riuniti Red Hot Chili Peppers, di cui ho voluto inserire Scar Tissue, uno dei pezzi forti dell’album.

1990

Depeche Mode – Enjoy the silence

1991

Nirvana – Smells like teen sprits

1992

U2 – One

1993

The Cranberries – Linger

1994

Green Day – Basket Case

1995

Oasis – Wonderwall

1996

Underworld – Born Slippy

1997

Blur – Song 2

1998

Aerosmith – I don’t want to miss a thing

1999

Red Hot Chili Peppers – Scar Tissue

Read Full Post »

Premetto che, a mio parere, negli anni 80 si è assisito ad una involuzione della musica a livello mondiale rispetto agli anni 60 e soprattutto i 70. Molti artisti degli anni 80 duravano il tempo di fare un album o addrittura una canzone. Detto questo ho cercato di salvare il più possibile di questa decade. Notare nell’85 la presenza di una canzone facente parte della colonna sonora di un famoso film, visibile nel video.

1980

Dire Straits – Romeo and Juliet

1981

Queen & David Bowie – Under Pressure

1982

The Clash – Should I Stay Or Should I Go

1983

The Police – Every breathe you take

1984

Van Halen – Jump

1985

Huey Lewis and the News – The Power of love

1986

Europe – The Final Countdown

1987

Guns n’ Roses – Sweet child of mine

1988

Pixies – Where is my mind

1989

Aerosmith – Janie’s got a gun

Read Full Post »

La storia della musica – Anni 70

Riprendo con la mia carrelata di canzoni (una per anno), presentando gli anni 70.

1970

Cat Stevens – Father and son

1971

Led Zeppelin – Stairway to heaven

1972

The Who – Join Together

1973

Aerosmith – Dream on

1974

Lynyrd Skynyrd – Sweet Home Alabama

1975

Queen – Bohemian Rhapsody

1976

Ramones – Blitzkrieg pop

1977

David Bowie – Heroes

1978

Dire Straits – Sultans of swing

1979

AC/DC – Highway to hell

Read Full Post »

La storia della musica – Anni 60

Negli utlimi giorni mi sono messo a catalogare tramite iTunes tutta la mia musica, avendo cura di suddividerla per anno. E’ venuto fuori che ascolto molta musica che risale anche a più di 40 anni fa. Precisamente le cifre sono queste:

Anni 60: 199 brani

Anni 70: 227 brani

Anni 80: 139 brani

Anni 90: 690 brani

Dal 2000: 735 brani

A seguito di queste riflessioni ho deciso di fare dei post indicando una canzone indicativa (secondo i miei gusti) per anno a partire dagli anni 60, cominciando da questo post.

1961

Ben E. King – Stand by me

1962

The Beatles – Love me do

1963

Beach Boys – Surfin’ USA

1964

Rolling Stones – Time is on my side

1965

The Mamas and Papas – California Dreaming

1966

Simon and Garfunkel – The Sound of silence

1967

The Doors – Light my fire

1968

Deep Purple – Hush

1969

The Beatles – Come Together

Se avevate altre canzoni in mente, scrivetelo nel commento.

Read Full Post »

Gratuità a pagamento

Qtrax

Qualche giorno fa è stato annunciato sul New York Post un nuovo software di peer-to-peer, quindi di file sharing tipo eMule, nato sotto la benedizione delle quattro major dell’industria discografica: Universal, Warner, SonyBmg, Emi. Questo software si chiamerebbe Qtrax e permetterebbe di scaricare musica legalmente e gratuitamente.

E le industrie come ci guadagnerebbero? Beh, innanzitutto con la pubblicità all’interno del software, poi con la pubblicità (sembra possa essere possibile) all’inizio del brano scaricato. E infine con le vendite dei dischi. Sì, perché una volta scaricata la canzone l’utente sarà spinto a comprarne il cd, visto che la canzone sarà possibile ascoltarla per “addirittura” 5 volte, dopo di che si dovrà acquistarla. Inoltre è molto probabile che le canzoni non saranno in formato mp3 per due motivi: il primo è legato ad una incompatibilità, voluta, con dispositivi portatili come l’iPod, il secondo è dovuto al fatto che all’interno delle canzoni ci saranno inclusi i famosi DRM e altri sistemi per bloccarne la diffusione.

Secondo me risulterà scontato un fallimento totale di questo servizio, che per alcuni potrà sembrare un passo avanti delle majors, ma a cui poi si aggiunge anche un grande passo indietro facendole ritornare al punto di partenza. D’altronde il loro profitto è dato dalle vendite, e non possono rinunciarci. Ma almeno evitare di illudere i poveri utenti di internet con servizi finti, potrebbero evitarlo…

Read Full Post »

Last.fm

Last.fm

Oggi voglio parlarvi di Last.fm, un servizio di musica online che svolge diverse funzioni. Prima cosa (la più importante) è gratuito. Non bisogna spendere nulla, ma bisogna scaricare un programmino sul proprio computer (vi assicuro che è affidabile).

Ogni volta che si ascolta della musica sul computer, il programma segna la canzone che stiamo ascoltando (se ne ascoltiamo almeno metà) e ne invia i dati al nostro database su internet (questo processo è detto scrobbling). Nella nostra pagina personale su internet troveremo visualizzati gli ultimi brani ascoltati, la nostra classifica settimanale divisa per artisti, la classifica degli artisti e dei brani più ascoltati da quando è attivo il servizio.

Io lo trovo uno strumento molto utile per capire bene la musica sto ascoltando in un certo periodo, che tipo di musica ascolto in generale. Inoltre è uno strumento molto utile per aprirsi a nuovi artisti mai ascoltati: ogni artista è associato a delle categorie (detti tag) e partendo da queste categorie Last.fm ci consiglia degli artisti che ci potrebbero piacere, in quanto simili a quelli che stiamo ascoltando. Per tutti gli artisti è anche possibile dei pezzi di canzoni di 30 secondi, in modo di poter averne un assaggio.

Inoltre c’è tutta la parte comunitaria di Last.fm: se si conoscono perosne amici che possiedono un proprio profilo, è possibile classificarli come amici, per avere un link diretto con loro. Per ogni utente di Last.fm (quindi da tutto il mondo) è possibile visualizzare un “gustometro”, che ci indica quanto i suoi gusti musicali sono simili ai nostri.

C’è anche la possibilità di creare dei gruppi (formati da utenti) tematici: spesso sono legati ad un artista in generale, altri legati a dei generi precisi, altri sono fatti per vicinanza geografica o altri fattori, io ad esempio sono iscritto al gruppo dei frequentanti del poli.

Se vi interessa questa è la mia pagina personale, tanto per farvi un’idea di cosa ascolto.

Spero di avervi convinti ad iscrivervi… comunque se avete domande o commenti da fare rispondete a questo post.

Read Full Post »